giovedì 14 agosto 2008

Parole a caso

Agosto. Estate. Caldo. Insofferenza. Sensazione di vuoto pneumatico. Quasi di freddo, sotto quella scorza di pelle appiccicosa per l'umidità. Città comunque piene e comunque vive, ma con un'aria strana, surreale.
Spot e programmi-replica in tivù (quelli non-replica vanno in onda a tarda notte, dopo essere stati pubblicizzati a spron battuto. Chiedere di Ugly Betty o Dirty Sexy Money, che visionerò presto) che incitano al dover avere necessariamente un'aria divertita, da fine-di-mondo, al dover andare necessariamente a rosolarsi in riva al mare, a usare racchettoni, bocce, palloni improvvisandosi sportivi, questo si per puro divertimento (in questo è fondamentale l'apporto di una delle non-trasmissioni principe, Studio Aperto). Divertimento, trasgressione e abbronzatura. A tutti i costi.
Chiudo gli occhi, prendo fiato. Mi ripeto mentalmente "Io non faccio parte di quel club". Io non sono come l'italiano medio che la tivù impone alle massaie, ai vecchietti, alle famiglie rimaste a casa perchè non potevano permettersi altrimenti (che, per quanto i tigì facciano vedere, sono sempre più di quanto pensiate). Io non sento l'esigenza di dover necessariamente trovare un tormentone musicale ogni anno (anche perchè quando vengono "imposti" sono delle cagate allucinanti. Più di quando non vengono "imposti dall'alto"). Non sento l'esigenza di dover sapere che quest'anno lo sport più praticato sulle spiagge è il tiro al bagnante o la caccia all'ombrellone(a meno di 10€) (probabilmente la Lega aveva proposto la caccia al marucchèn, ma si è tirata indietro quando ha scoperto che nei gavettoni c'era solo acqua colorata). Nè tantomeno mi interessa sapere dei vari avvistamenti di vip, di starlette, presunte o meno, o di loro tette alla ricerca di un pò d'aria.

D'estate sono così. Più rompipalle del solito, se non trovate le parole. Sarà il caldo. Poco importa se c'è il climatizzatore o meno.

Postilla coScienziosa. Amo il mare. Il sole meno, ho un rapporto di amore/odio. E ho anni di carriera vacanzifera marittima a testimonianza.